top of page

IMPEDENZOMETRIA

Aggiornamento: 25 ott 2023

Cos’è?

L’impedenzometria detta anche "timpanometria" è un esame utilizzato per testare la condizione dell'orecchio medio (cavità posta tra la membrana timpanica, che la separa dal condotto uditivo esterno, e l'orecchio interno) e la mobilità del timpano e della catena degli ossicini.


Avviene creando variazioni di pressione dell'aria nel canale auricolare.

Non è un test uditivo e non è usato per stabilire la soglia uditiva, ma è un' importante componente della valutazione audiometrica; pertanto, i risultati dovrebbero essere interpretati insieme al test audiometrico.


Nella valutazione della perdita di udito, l’impedenzometria permette la distinzione tra perdita uditiva neurosensoriale e trasmissiva.

Inoltre, in un primo approccio terapeutico, la timpanometria può essere utile per la diagnosi dell'otite media, mettendo in evidenza presenza di versamento nell'orecchio medio.


Come funziona?

Un tono di 226 Hz viene generato dal timpanometro nel canale auricolare, dove il suono colpisce la membrana timpanica, causando la vibrazione nell'orecchio medio, che si trasforma nella percezione conscia del suono. Parte di questo suono viene riflesso e percepito dallo strumento. La maggior parte dei problemi dell'orecchio medio sono il risultato dell'aumento di rigidità dell'orecchio medio stesso, che provoca la riflessione della maggior parte del suono.

Lo strumento misura il suono riflesso ed esprime in una cedevolezza o, compliance, scrivendo i risultati in un grafico detto timpanogramma.


Dopo un'otoscopia (esame dell'orecchio con un otoscopio) per assicurarsi che il canale uditivo esterno sia pulito e non ci siano una perforazione timpanica, il test viene eseguito inserendo la sonda del timpanometro nel canale uditivo.


Lo strumento cambia la pressione nell'orecchio, genera un tono puro e misura la risposta del timpano al suono a differenti pressioni.

Questo produce una serie di misurazioni di come la compliance varia con la pressione; queste misurazioni vengono trascritte in un grafico, il timpanogramma.


I timpanogrammi sono classificati in base alla forma del grafico.

Un timpanogramma normale è detto di tipo A: c'è una pressione normale nell'orecchio medio con una normale mobilità del timpano e degli ossicini. I timpanogrammi di tipo B e C possono rivelare un'alterata mobilità del sistema timpano-ossiculare e una sua maggiore resistenza al passaggio del suono.


 

62 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page